Tra le barbe più in vista del web e dei Social Network, abbiamo avuto l’onore di fare qualche domanda a Diego Bazoli, grande persona che sfrutta la sua immagine anche per un fine di tutto rispetto come la beneficenza, è infatti tra gli organizzatori e gestori di un grande progetto benefico che parte dalla barba ma è in realtà molto di più del quale parleremo in una prossima uscita.

 

  • Ciao Diego, la prima e inevitabile domanda è sicuramente chiederti chi sei e cosa fai nella vita:

Prima di tutto ciao a tutti, grazie mille per la possibilità. Sono Diego, meglio conosciuto come Bazzo sin dai tempi delle scuole medie, abito in val Trompia in provincia di Brescia.

  • Quando è nata la tua passione verso la barba e quanto tempo ci hai messo per farla crescere?

Al compimento dei trent’anni ho deciso di dare una svolta, forse per voglia di cambiare o magari per non perdere più tempo a radermi, sta di fatto che ho deciso di far crescere un pò di barba. Subito dopo ho capito che avendo una crescita molto rapida poteva davvero crescere tanto e infatti, dopo quattro anni sono oltre i sessanta centimetri. Grazie alla barba in questi quattro anni ho fatto bellissime esperienze, dalle pedane a varie manifestazioni per una nota marca di prodotti, sino alla presenza in Tv (la 7 e co-conduttore di un programma su RTB) e in radio (Radio Bruno).

  • Quale è la tua routine quotidiana? Ti fai seguire dal barber o sei per il self-made?

Non sono per nulla amante dei barbieri, nè li frequento, sono per una barba selvaggia.

  • Crea qualche impedimento nella vita quotidiana?

La lunghezza potrebbe essere un impiccio ma crescendo di poco ogni giorno ci si abitua, l’unico problema è in presenza del vento, io però la tengo quasi sempre legata. Il mio pensiero è sempre che sia come i capelli lunghi, però dal mento.

  • Essendo un Bearded Villains (per sapere cosa sono clicca QUA) è inevitabile chiederti, la barba racchiude dei valori? Come vivi il mondo BV? Come mai hai deciso di farne parte?

Sono entrato quasi tre anni fa, appartengo al Capitolo NSI che conta quasi 90 membri. I BV sono lealtà, fratellanza e beneficenza, ha anche dei problemi ma sono i problemi che hanno tutte le famiglie, di conseguenza l’ago della bilancia pende in positivo.

 

  • Quando hai iniziato con le gare? Cosa ti ha spinto a iniziare?

Il primo è stato il concorso che poi ho vinto alla Barba dell’Anno svoltosi Cosenza nel 2016, mi sono poi appassionato al mondo delle competizioni, ho poi raggiunto altri podi come il terzo posto ad Amsterdam e secondo al campionato Europeo di Tel Aviv. Un grande orgoglio rappresentare l’Italia all’estero.

  • Qua in Italia la barba è ancora a mio avviso vista male, nonostante ci siano tanti eventi sono ancora a mio avviso pochi e poco conosciuti, pensi possa un giorno crescere il movimento?

Il mio obiettivo è di riuscire un giorno ad avere tanti eventi. Il mio tempo libero lo dedico quotidianamente in questo senso, per creare eventi, feste e competizioni sfruttando tutti i canali che mi sono creato in questi anni. Oramai è come una vera comunità fatta di amici, l’amicizia è il vero collante di tutto. In questo senso sono nati i Bearded Brixia (parleremo in un articolo a parte) che si occupano di creare eventi e di fare beneficenza quotidiana sul territorio bresciano.

  • Quali progetti futuri hai con il mondo della barba?

Ad essere sincero sto raggiungendo personali traguardi a livello mediatico, non nego di divertirmi. Sul futuro immediato posso annunciare l’evento Brescia che barba del 2019 che sarà un grande evento. Sarà occasione per incontrarsi tutti coloro che hanno questa grande passione che accomuna l’uomo, la Barba. Colgo in oltre l’occasione per ringraziare tutti i gruppi che si muove sul territorio, fondamentale per dare una continuità a tutto il movimento.

  • Un saluto ai nostri lettori.

Ringrazio tutti coloro che mi sostengono, il mio motto è ”solo uno può avere le idee ma solo insieme si realizzano” .

 

Volevo ringraziare Diego da parte di tutto lo staff, vi lascio come sempre tutti i canali dove potrete trovarlo:

SITO    INSTAGRAM

2 Commenti

  1. Conosco Diego da circa un’annetto.Ci siamo conosciuti x fini di lavoro tramite instagram e devo dire che sono felice e fiera di aver trovato in amico leale,sincero,generoso e disponibile. Tutte caratteristiche che oggi stanno andando pian piano a perdersi. È davvero im gamba! Lady.

    • Ti ringrazio innanzitutto per aver letto l’articolo e per averlo commentato.
      Riguardo Diego non lo conosco personalmente ma si capisce che gran persona sia e quanto sia impegnato negli eventi a scopi benefici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.