In questo periodo dove tanto sta tornando in auge la barba, così come un po’ tutto il mondo classico della cura dell’uomo, la cura di se stessi, il dedicarsi un po’ di tempo ‘’da uomo’’ che sia con la cura della barba o una bella rasatura old school con prodotti dalle profumazioni decise, risulta importante conoscere quale sia la routine per avere una bella barba.

Infatti come erroneamente molti pensano, i barboni che si vedono per le strade delle città in questi ultimi anni, dall’aria selvaggia sotto sotto ben poco hanno di selvaggio, è richiesta infatti molta cura, l’uso dei giusti prodotti e tempo da dedicare per renderla bella da vedere e da portare.

La prima cosa che sicuramente non deve mancare nel set del barbuto è la spazzola che sia military brush o classic brush è un oggetto del tutto indispensabile. Serve infatti a rimuovere le cellule morte, peli e pelle, per farla ‘’arieggiare’’ e condizionarla, infatti questa oltre a rimuovere la sporcizia districa il pelo ammorbidendolo e dona la forma.

[amazon table=”6507″]

Ci sono poi i prodotti per la pulizia e la nutrizione dei peli.

Si parte dallo shampoo che deve essere appositamente per barba (meno schiumoso e meno aggressivo di quello per capelli) proprio perché barba e capelli hanno una struttura pilifera differente, sempre meglio puntare su qualcosa nato in barberia piuttosto che su prodotti prettamente commerciali che tra i loro ingredienti hanno poco o nulla di utile per il pelo della barba. Lo shampoo è una routine da fare qualche giorno alla settimana, a seconda delle circostanze anche tutti i giorni, ma il giusto compromesso potrebbe essere un giorno si e uno no. Si può fare sotto la doccia, oppure a parte, momento di puro relax dovuto ai movimenti da fare per detergere la barba e la cute sottostante.

[amazon table=”6509″]

Dopo la doccia è sempre bene post asciugatura (importante farla con phon a bassa intensità e spazzolando continuamente nel verso che vogliamo dare al pelo) mettere nei palmi delle mani qualche goccia di olio da barba, da spargere poi a partire dalla base del pelo sino alle punte. L’olio ha la funzione di idratare sia il pelo che la pelle sottostante, prevenendo la secchezza della pelle (che porta alla formazione di forfora) e del pelo che lo renderebbe elettrizzato, dona brillantezza, profumo (vi sono in commercio le profumazioni più disparate che accontentano chiunque).

[amazon table=”6511″]

Altro componente è il balm che sembrerebbe interscambiabile con l’olio ma non hanno la stessa funzione, questo risulta più pastoso (è infatti solido, una cera) nutre il pelo donandogli però meno lucentezze e più ‘’stiling’’ infatti serve proprio a tenere in posizione durante la giornata la barba, un po’ come la cera per i capelli.

Importante combinare a tutto ciò una visita mensile al barbiere di fiducia che scolpirà la barba pulendola dai peli in più e dandole la miglior forma.

[amazon table=”6512″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.