Buongiorno Umberto, iniziamo con una presentazione

Ciao a tutti, sono Umberto Uliva, sono stato per 34 anni un sottouficiale dell’Arma dei Carabinieri, poi congedato e adesso in pensione. Il congedo arriva quando subentrano dei problemi di salute, precisamente un aneurisma, periodo grigio della mia vita. Nel 2008 sono stato fregiato del titolo di CAVALIERE DELLA REPUBBLICA, ho partecipato a numerose missioni e sono attualmente volontario della CROCE ROSSA ITALIANA.

Una storia particolare la tua

Assolutamente si, subentrati i problemi di salute sono stato un pochino in balia degli eventi della vita, ero in dubbio sul mio futuro, non sapevo se sarei rientrato nell’arma o se il congedo sarebbe stato il mio futuro. Mi sono allora ‘rifugiato’ nella barba, era un modo per cambiare, per segnare comunque questo cambiamento che la mia vita stava avendo.

Come hai ottenuto i primi contatti per lavorare nel mondo della moda?

Il primo contatto è stato particolarmente bizzarro, avevo bisogno di consigli su come curare la barba, darle una forma e prendere qualche prodotto, mi sono così rivolto al barbiere che mi ha proposto di posare per alcune foto. Queste foto sono poi diventate iconiche nella brochure di HIPSTERIA (marca italiana di prodotti da barba) e sono poi finite anche nel libro ‘CHE BARBA’. Quando il barbiere mi fece la proposta in effetti lo presi come uno scherzo, non pensavo che la mia ‘barba alla garibaldi’ potesse posare per riviste o per pubblicità.

Domanda a bruciapelo, ti ritieni famoso?

Assolutamente no, anzi questa cosa mi fa sorridere. La mia è solo una semplice opportunità, è un hobby da pensionato solamente. Da questo hobby non si guadagna, si ricevono prodotti in cambio, i marchi offrono accessori, ma quasi mai soldi, io vivo dalla mia pensione e di conseguenza questo per me è solo un passatempo.

Programmi futuri?

Assolutamente nessuno, sai perchè?

Vivo alla giornata, sopratutto dopo quanto mi è accaduto, ritengo la vita una cosa bizzarra, non si può programmare, ogni giorno bisogna viverlo e goderselo senza troppi pensieri di programmazione precedente. Quando poi tutto questo finirà pazienza, lo ritengo un gioco

Voglio ringraziare Umberto per la disponibilità, il tempo che mi ha dedicato e la pazienza. Alla prossima intervista!

Se volete visitare il suo profilo INSTRAGRAM

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.